Loading color scheme

a
AIUTACI A METTERE "LE ALI" AI SOGNI DEI BAMBINI

Fiabe e altre magie: "L'estate che ha avuto un gran brutto giorno..."

favola_brutto-giorno.jpg

Amici carissimi, oggi vi porterò con me in un giorno non tanto lontano, un giorno diverso dagli altri, uno di quelli che non si dimenticano facilmente.

Fiabilandia, perché così come nella vita anche nelle fiabe c’è “un brutto giorno”.

La calda estate era ormai alle porte, Fiabilandia era in fermento. La famiglia di papà Orso era impegnata nei preparativi; avrebbero trascorso le vacanze estive nella casetta sul lago, poco distante dal Bosco.

Le cose da preparare ancora tante, il tempo poco e gli orsetti gemellini troppo birbantelli si divertivano a disfare le valigie preparate con tanta cura dalla mamma, che in realtà non si divertiva affatto! La famiglia di mamma Oca invece era intenta a rendere la propria casa più accogliente che mai, visto che per le vacanze estive avrebbero ospitato i nonni e i cugini venuti da lontano.

Tutti si preparavano a vivere un’altra meravigliosa estate!

E come da tradizione, gli abitanti di Fiabilandia salutavano la nuova stagione con un’allegra festa di benvenuto! Il Bosco in quella serata così speciale, si vestiva di mille luci, tutte colorate, tra i rami degli alberi festoni dai mille colori e un venticello leggero ondeggiava tra i lunghi veli color del cielo messi anche loro li, ad abbellire più di quanto Madre Natura non avesse già fatto. E la musica…i banchetti e le risate di un Bosco in festa lieto di accogliere l’attesa estate che già tanto si respirava. Purtroppo però un avvenimento inaspettato divenne la nota stonata di questa bella serata. Arrivarono silenziosamente, nessuno li aveva mai visti li a Fiabilandia… sugli occhi una benda, nelle orecchie dei tappi...

non ci fu il tempo e cominciarono a distruggere, senza motivo, la meraviglia e la bellezza di un Bosco in festa. Tutto si fermò. Gli abitanti increduli. Cos’era successo? Perché? Chi erano? Della “Benvenuta Estate” era rimasto ben poco, solo la tristezza negli occhi degli abitanti per un gesto a cui non seguirono mai risposte.

Questo, amici cari il giorno più brutto per Fiabilandia, e sarebbe rimasto così, appeso e sospeso ad un mare di “perché” senza risposta alcuna. Cosi’ triste ed abbattuta decisi anch’io di fare ritorno a casa. Qui tutti mi aspettavano, e tutti chiesero notizie. Raccontai il triste episodio. Ma, il più piccolo dei miei aiutanti mi chiese: “Non è possibile… tutto finisce così? dovrà pur esserci una fatina, un cavaliere o un potente incantesimo che riporti pace e serenità per tutti…”

Questo mi colpì, e tanto. Decisi di cercare di porre rimedio. Mi recai nella sala degli incantesimi, e cominciai a sfogliare il grande libro di magia, nella speranza di trovar qualcosa di utile. E lo trovai... l’incantesimo del tempo fu la risposta!

Di corsa tornai al Bosco, radunati gli abitanti spiegai loro che questo incantesimo avrebbe riportato indietro il tempo, ma non ne avrebbe cancellato il ricordo. Decisero che era giusto tentare. Usai l’incantesimo, le lancette magicamente si rincorsero al contrario. Tutto come prima, se non per una variante… ora gli abitanti li aspettavano! Arrivarono. Ad accoglierli i nostri amici del Bosco, i quali tolsero via dai loro occhi le bende, perché potessero “vedere” la bellezza di essere “fratelli”, i tappi dalle orecchie perché potessero “sentire” l’appartenenza in egual misura a questo nostro meraviglioso mondo. E la festa d’estate ebbe inizio…

a cura di Marianna De Luca
educatrice scuola materna e elementari

PRENOTA LA TUA COPIA
della rivista Etica “Genitori”:
puoi riceverla a casa con una donazione minima di € 10

oppure

RICEVILE PER 1 ANNO
> 4 numeri <
con una donazione minima di € 29 anziche' € 40!!!

  > PRENOTA <  

Il Comitato Etico supervisiona tutti gli articoli, a garanzia della tutela all’infanzia e di una genitorialità consapevole, valori a cui si riferisce l'Associazione.

LE PERSONE
LE FONDATRICI E LE PERSONE CHE COLLABORANO

Bambini e Genitori nasce dall'entusiasmo e dalle competenze professionali di un team di genitori motivati...

Slider