Loading color scheme

a
AIUTACI A METTERE "LE ALI" AI SOGNI DEI BAMBINI

Paolo Crepet ci porta Oltre la tempesta...

«Coltiviamo la fantasia, ritroviamo il contatto con la natura, con gli altri e restituiamo ai figli il diritto di sognare e immaginare».

Paolo Crepet non vuole più sentir parlare di didattica a distanza e guarda all’estate come a una grande prova per le famiglie che devono saper spingere i propri figli, fra libertà ritrovata e regole, a riprendersi la vita. Perché, mette in guardia lo psichiatra: «Il disagio mentale è aumentato a dismisura anche fra i più piccoli.»

Il suo ultimo libro si intitola Oltre la tempesta (Mondadori). Come ne usciranno i nostri figli?
“Coltivando la fantasia, ritrovando il contatto con la natura e con gli altri. Noi che siamo adulti dobbiamo restituire loro il diritto all’immaginazione, la capacità di sognare e riappropriarsi della propria fantasia, dimenticandosi finalmente di tablet, telefonini e della didattica a distanza che li ha resi ancora più schiavi e dipendenti dagli schermi. Ora servono, con attenzione, e sappiamo tutti quali sono le precauzioni da prendere, la vicinanza con gli altri e l’aria aperta.

Si parla di piano nazionale di ripresa e resilienza. Dopo un anno e mezzo di pandemia, come stanno le famiglie?
“Le famiglie non sono tutte uguali. Ma molte sono disorientate, spaventate con bambini e adulti depressi, inclini all’ira. La pandemia ha esasperato i disagi già esistenti e scoperchiato quelli latenti. E in tanti sono rimasti soli, invisibili.  

La didattica a distanza è stato un esperimento di massa fallito che ha portato molti nuclei familiari nel caos: sono aumentati i disturbi psicologici e le reazioni violente. Vi sono indagini autorevoli, e io lo vedo tutti i giorni con il mio lavoro, che sono aumentate le richieste d’aiuto per ansia, disturbi alimentari, autolesionismo. Un malessere che, soprattutto fra i bambini e ragazzi più fragili, può diventare  pericoloso perché uccide l’autostima e può esplodere in reazioni depressive o di rabbia, anche violenta.


Cosa possono fare le famiglie?
“Le famiglie più in difficoltà andrebbero aiutate, non lasciate sole. Servirebbe un piano di investimento nei servizi di salute mentale, di supporto psicologico, sociale e di promozione della salute per i bambini e gli adolescenti, a partire dalla scuola. Non c’è solo il Covid da curare, c’è anche molto altro.

Che estate immagina econsiglia per i più piccoli?
“Il futuro va ricostruito imparando da qual che ci è successo, non arriverà per inerzia. La pandemia ci lascerà una cicatrice ed è da lì che bisogna ripartire. Dalla fiducia nel futuro. Servono genitori coraggiosi, in grado di ripartire dai dettagli, dalle piccole cose, dallo stupore che stiamo riscoprendo piano piano nel riappropriarci di piccoli spazi di libertà. Questa estate saranno fondamentali i nonni, che ormai dovrebbero essere tutti vaccinati, e il ritorno alla socialità fra pari. La riapertura delle scuole è stato solo un assaggio. L’estate, le vacanze, il ritrovarsi tra amici saranno tutte cure per la nostra anima. Ma a salvarci sarà anche la noia, la lentezza.


La noia intesa come otium?
“Sì, perché la noia stimola l’immaginazione, l’inventiva e scatena le passioni in grado di riparare quel che si è rotto’, incrinato. Basta poco: un cortile sotto casa, una passeggiata in mezzo alla natura per rigenerare corpo e mente dopo più di un anno di reclusione forzata.


Nel suo libro ci esorta a scuotere le nostre anime, come si fa?
“Facendo emergere la spinta propulsiva che è dentro di noi, riscoprendo il senso più vero e profondo delle relazioni. Dobbiamo usare il tempo a disposizione per ritrovare la nostra dimensione più autentica e a riscoprire la bellezza e lo stupore che la vita ha ancora in serbo per noi e per i nostri figli.

 


Intervista di Alessandra Testa
giornalista, direttrice responsabile Genitori

👇
VUOI APPROFONDIRE
🔍SFOGLIA L’ANTEPRIMA della rivista che parla di questi argomenti e PRENOTA la tua copia della rivista Etica “Genitori”: ti arriverà a casa Maxi-formato cartaceo: con una donazione minima di 29€ riceverai le nostre riviste per 1 Anno! 

😍
TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? 
Lascia un ✨MI PIACE✨ alla nostra pagina Facebook e unisciti alla Comunità di Bambini e Genitori ‼️

PRENOTA LA TUA COPIA
della rivista Etica “Genitori”:
puoi riceverla a casa con una donazione minima di € 10

oppure

RICEVILE PER 1 ANNO
> 4 numeri <
con una donazione minima di € 29 anziche' € 40!!!

  > PRENOTA <  

Il Comitato Etico supervisiona tutti gli articoli, a garanzia della tutela all’infanzia e di una genitorialità consapevole, valori a cui si riferisce l'Associazione.

LE PERSONE
LE FONDATRICI E LE PERSONE CHE COLLABORANO

Bambini e Genitori nasce dall'entusiasmo e dalle competenze professionali di un team di genitori motivati...

Slider