Loading color scheme

La nostra Bologna nella sua normalità straordinaria

 A Bologna, città di grande tradizione di welfare sociale, c’e’ un grande fiorire di associazionismo, buono e sano; quello che unisce le persone intorno all’idea che sia necessario intervenire per cercare di sostenere e migliorare la quotidianità di tutti.

Proprio per questo, da 5 anni, noi Genitori ci siamo uniti con l’obiettivo di offrire esperienze didattiche ai nostri figli e ad altre migliaia di bambini, nelle scuole e in maniera totalmente gratuita per le famiglie.

Con il progetto sociale “Facciamo Scuola Insieme”, vogliamo donare ai bambini, l’eccellenza educativa del nostro territorio; a tutti i bambini, perché è solo uniti che si vince contro la povertà educativa e si costruisce un mondo migliore, dove gli adulti di domani possano credere di potersi unire per fare qualcosa di buono per la collettività, lavorando insieme a un’idea comune. Oggi, che il Covid ci ha esposto ad una normalità straordinaria e ha reso più fragile la nostra economia, ci siamo stretti più che mai intorno a questa idea che abbiamo ribattezzato “Circuito Etico”. 

 

E’ il legame che unisce famiglie, scuole, istituzioni e tanti “sostenitori”; persone fisiche e giuridiche, dalla persona comune alla grande azienda, che hanno scelto di far parte, ognuno con il proprio ruolo, della squadra di Bambini e Genitori, l’Associazione culturale nata per aiutare i genitori ad affrontare al meglio il loro “ruolo genitoriale”, sostenendoli nel difficile compito dell’educazione dei propri figli, anche attraverso la Rivista che state sfogliando.

Un circuito virtuoso dove l’intera Comunità affianca la Scuola e la Famiglia, contribuendo fattivamente allo sviluppo delle nuove generazioni e crescendo insieme a loro. 

Ecco allora che il Circuito Etico rappresenta la perfetta “interazione circolare” tra tutti questi protagonisti: le famiglie, le scuole e i sostenitori che, con forte senso di responsabilità sociale, mettono a disposizione i “buoni didattici” di Facciamo Scuola Insieme che permettono alle scuole, dell’infanzia e primarie, di ricevere l’eccellenza didattica per i propri alunni, incrementando - a costo zero - il valore della propria offerta formativa.

Sono oltre 300 le scuole e 5.000 i docenti che ricevono, all’inizio di ogni anno scolastico, il catalogo Facciamo Scuola Insieme da cui possono selezionare le attività che più desiderano svolgere nel corso dell’anno.

Scatta così la parte più visibile e concreta del Circuito Etico di Bambini e Genitori.  Le famiglie raccolgono i buoni didattici giorno dopo giorno recandosi presso le attività commerciali affiliate al Circuito, vivendo semplicemente la loro quotidianità: andando a fare la spesa, recandosi in farmacia, pagando l’assicurazione dell’auto o svolgendo una qualsiasi attività legata ai propri hobby e ricevono in dono le attività educative per i loro figli che svolgeranno nella loro scuola di preferenza. Contestualmente, contribuiscono al rilancio economico del nostro territorio.

Ci siamo uniti in un Circuito Etico dove tutti vincono e traggono vantaggi reciproci, così come deve fare una vera Comunità che si aiuta soprattutto nel momento del bisogno. 

Con questo intento, fortemente democratico, è nato il Circuito Etico di Facciamo Scuola Insieme, il progetto sociale voluto da noi genitori dell’associazione Bambini e Genitori, perché cerchiamo di educare i nostri figli anzitutto con l’esempio,  un esempio che vale più di tutte le nostre parole.

di Marco Francioni 
Formatore, Soft Skills Trainer and Business Consultant

👇
VUOI APPROFONDIRE
🔍 Sfoglia QUI la rivista che parla di questi argomenti‼️

😍
TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?
Lascia un ✨MI PIACE✨ alla nostra pagina Facebook e unisciti alla Comunità di Bambini e Genitori ‼️

 

Il Comitato Etico supervisiona tutti gli articoli, a garanzia della tutela all’infanzia e di una genitorialità consapevole, valori a cui si riferisce l'Associazione.

La Rivista Etica Esce a Marzo, Maggio, Settembre e Dicembre e riceve i Patrocini dei Comuni per le sue finalità di sostegno a tutta la Comunità.